La parure è  in ceramica smaltata secondo la tecnica del 3°fuoco con applicazione a pennello del lustro madreperla e del metallo oro.

I monili sono arricchiti da perle naturali, monachelle e coppette in argento bagnato in oro, e accessori in acciao inossidabile.

La parure è  una rivisitazione di una delle bottiglie a forma di riccio che vengono ancora oggi utilizzate per contenere il vino. E’ una delle immagini più rappresentate nella ceramica centro-meridionale italiana in ragione del suo valore simbolico: il riccio ha valenza apotropaica, con i suoi numerosi aculei scaccia i mali e li tiene a distanza.

Svuota